Ceramica in archeologia

La ceramica come ottimo indicatore per definire cronologie, funzioni, economie, livelli tecnologici, culture alimentari e status sociale.

L’attività prevede la visita allo spazio espositivo, lezione introduttiva in ppt e una parte pratico-dimostrativa destinata ad approfondire i livelli tecnologici e gli aspetti funzionali di tale materiale (riconoscimento frammenti, ricomposizione di forme vascolari, schedatura e disegno di un frammento ceramico secondo i canoni in uso presso gli Enti preposti alla tutela archeologica). L’attività si completa con l’escursione alle ricostruzioni open air e il raggiungimento dell’area dell’antica torbiera del Lago Coniglio e delle “Terre Ballerine”.

Obiettivi

La sostanziale onnipresenza nei contesti di scavo, la scarsa deperibilità e la facilità di disporre delle materie prime fondamentali fanno della ceramica un ottimo indicatore per definire cronologie, funzioni, economie, livelli tecnologici, culture alimentari e status sociale.

Materiali utilizzati

Frammenti ceramici, scheda didattica per insegnanti, scheda compilativa per ogni singolo alunno, carta millimetrata, materiale di cancelleria. Schede di approfondimento per insegnanti.

Informazioni
Mezza giornata/giornata intera.
Minimo 10 massimo 25 alunni per gruppo.
Modulo giornata intera: 10 euro; modulo mezza giornata: 7 euro ad alunno (gratuità insegnanti e alunni con disabilità). Qualora il gruppo classe sia inferiore ai 10 partecipanti, il costo dell’attività sarà 11 euro o 8 euro con le medesime gratuità. La mezza giornata prevede la scelta tra l’attività laboratoriale e/o l’escursione allo spazio open air.
Prenotazioni
Compila e invia il modulo a info@lemusestudio.it